0958100908

Medicina estetica

  • Medicina estetica non invasiva

    Medicina estetica non invasiva

    Biostimolazione, PRP, acido ialuronico e reshaping

    Attenzione per il dettaglio e per la qualità accomunano i protocolli applicati dal Dr. Barbaro Marco nel campo della medicina estetica a Messina non invasiva. L’adozione di tecniche innovative, come l’applicazione di acido Ialuronico, e l’attenta selezione dei prodotti impiegati consentono di offrire un servizio di primo livello e di ottenere la soddisfazione del paziente. La gamma di prestazioni offerte dal Dr. Barbaro Marco nel campo della medicina estetica a Messina, Catania e Reggio Calabria è molto ampio e include svariate tecniche non invasive grazie alle quali è possibile ottenere un sensibile effetto di ringiovanimento cutaneo in modo rapido e indolore.
    Tra le tecniche di frequente applicazione si conta la biostimolazione, volta a migliorare l’elasticità e la freschezza dei tessuti cutanei attraverso l’impiego di particolari principi attivi, inclusi aminoacidi, vitamine e acido Ialuronico. A questo intervento correttivo, basato sull’utilizzo di sostanze efficaci nel contrastare l’effetto cutaneo ben tollerate dall’organismo, si affiancano numerose altre tecniche finalizzate al trattamento di viso e collo tra cui l’impiego di tossina botulinica e l’impiego di Platlet Rich Plasma (PRP) ovvero plasma arricchito di piastrine, utilizzato anche per il contrasto al diradamento dei capelli. Il Dr. Barbaro Marco applica le più recenti innovazioni nel campo della medicina estetica, finalizzate al trattamento del tronco, degli arti e del viso, con una gamma di trattamenti che nell’ultimo caso include anche peeling, aumento volumetrico e reshaping di zigomi, guance e labbra, con la possibilità di sottoporsi anche a protocolli completi di profilo plastica.
    È possibile ricorrere anche all’applicazione di filler di elevata qualità con stabilità che normalmente raggiunge i 6/8 mesi. Per il trattamento estetico di arti e tronco con tecniche non invasive è possibile sottoporsi a PRP, mesoterapia, inoculazione intradermica di sostanze attive e macrolane.

Filler - Acido ialuronico di ottima qualità, risultato stabile per 6/8 mesi.

Filler - Voluma

Tecnica iniettiva solchi naso genieni

  • ​Il Botulino

    La tossina botulinica è una proteina neurotossica prodotta dal batterio Clostridium botulinum. È utilizzata in ambito medico ad esempio nella terapia dell'acalasia; Vistabex, Azzalure, Bocouture e Dysport sono le marche delle formulazioni a scopo cosmetico a base di tossina botulinica maggiormente conosciute in commercio.
    La tossina fu isolata in forma pura per la prima volta da P. Tessmer Snipe e Hermann Sommer nel 1928, mentre nel 1949 il gruppo di ricerca guidato da Arnold Burgen identificò il meccanismo tramite il quale viene esplicata l'azione sulla giunzione neuromuscolare.

    Considerazioni chimiche
    Esistono sette tipi di tossina botulinica sierologicamente distinti, descritti dalle lettere dell'alfabeto dalla A alla G; sono stati scoperti tre sottotipi della tossina A. La tossina botulinica è un polipeptide a catena doppia, con una catena di 100 kDa legata tramite ponti disolfuro a un'altra catena di 50 kDa. La catena leggera è un enzima proteasi che attacca una delle proteine (la SNAP-25, la sintaxina o la sinaptobrevina) della giunzione neuromuscolare, impedendo il rilascio di acetilcolina dalle vescicole. Inibendo il rilascio di questo neurotrasmettitore, la tossina interferisce con l'impulso nervoso e causa paralisi flaccida dei muscoli, reversibile in caso di infiltrazione intramuscolare e senza effetti collaterali sull’organismo. Per tale motivo il trattamento con tossina botulinica trova indicazione in campo estetico ed in mani esperte è una procedura del tutto sicura.

    È comunque auspicabile dall’operatore un’attenta anamnesi pre trattamento onde mettere in evidenza eventuali patologie neuromuscolari, autoimmunitarie o allergie alimentari che ne sconsigliano l’utilizzo nei soggetti affetti.

    La tossina botulinica B (BTX-B) è stata approvata nel 2000 dalla FDA per il trattamento della distonia cervicale.

    Attualmente sono in valutazione altre possibili applicazioni mediche, come nel caso dell'emicrania, sintomi prostatici[7], incontinenza urinaria e vescica iperattiva[8], asma, obesità e altre possibili indicazioni. Gli usi della tossina botulinica per i quali sussiste approvazione variano molto dal tipo di tossina, tipo di prodotto commercializzato e da paese a paese, anche all'interno dell'Unione Europea.

Studio sulla sicurezza del botulino

  • Trattamento viso con tossina botulinica

  • Pianificazione trattamento

    Pianificazione trattamento

  • Risultati trattamento

    Risultati trattamento

Dermaroller Med Estetica

Richiedi il tuo appuntamento!